Italiano English Português Français

Maria Aparecida e Madre dei Giovani

Date 19-10-2012

 

BRASILE: Anche noi, come milioni di brasiliani – in questo Brasile anch’esso alla ricerca di forme e linguaggi più comprensibili per comunicare la fede – ci prepariamo a celebrare la Festa dell’Aparecida (12 ottobre), la madonnina “nera” trovata da un gruppo di pescatori nel fiume Paraiba.

Era l’ottobre del 1717. Anche quella volta non c’erano pesci, eppure i tre pescatori presero il largo. Il fiume negava loro da mangiare, ma il pescatore João Alves tirò dalla rete una statuetta di terracotta, decapitata. L’avvolse nella sua camicia e la pose in un angolo della barca. Gettò di nuovo la rete ed ecco emergere la testa della piccola statuetta ed avvenne il primo “miracolo”: la pesca fu così abbondante che a stento la barca riusciva a galleggiare.

Ci risiamo: questi sono tempi in cui le reti sono quasi vuote, una corrente sempre piú forte sta portando i giovani da un’altra parte! Ma il Signore ci dice di avere fiducia. Bastano pochi pescatori che abbiano ancora il coraggio di prendere il largo e i pesci ritroveranno di nuovo il cammino della rete.

Anche in questo 12 ottobre – parafrasando Madre Teresa – “prenderemo l’Aparecida con noi e, insieme a lei, andremo alla ricerca dei giovani per portarli a casa”. Maria Aparecida e Madre dei Giovani prega per noi.

Simone Bernardi
Fraternità della Speranza


Visita il Blog dell'Arsenale della Speranza
Visita la Sezione del Brasile

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok