Dalla Valtellina alle Ande

Date 27-01-2021

por Annamaria Gobbato

Cosa significa amare con i fatti e non solo a parole, Giulio Rocca, classe 1962, lo ha testimoniato con la vita. Salendo - letteralmente - sempre più in alto verso le cime della ricerca interiore e quelle della Cordillera Blanca, in Perù.
Spirito libero, ateo dichiarato, Giulio a 16 anni partecipa ad un incontro dell’OMG - Operazione Mato Grosso, gruppo missionario che organizza più volte l’anno campi di lavoro in Sudamerica.
Giulio si reca con loro prima in Brasile, poi in Perù. Nello “sporcarsi le mani” per i poveri trova finalmente senso e pace.
E il rapporto con Dio si allarga, fino alla decisione di diventare prete.

Non fa in tempo: i guerriglieri di Sendero Luminoso, che temono che la lotta di liberazione non violenta portata avanti dai missionari convinca la gente, lo uccidono. Ha solo 30 anni.
Ma la missione continua, perché «c’è proprio bisogno di tanto entusiasmo per distruggere questo mondo che va male e per costruirci sopra qualcosa di grande e di bello.
Lo stesso entusiasmo che ci porta a dire con forza e con chiarezza il messaggio dell’Omg: “Dare via!”». Sì Giulio, «dare via, fino a dare tutto» è il modo sicuro per costruire la pace.

Annamaria Gobbato
NP novembre 2020

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok