Lyle Lovett - In My Own Mind

Date 25-02-2021

por Gianni Giletti

Lui è speciale e io lo amo da sempre.
Una delle più belle voci americane viventi, nei suoi brani crea sempre un pathos difficile da spiegare. Forse il timbro così particolare, forse la faccia – nella musica conta un sacco!!! – forse quella chitarra così scarna, soprattutto all’inizio, che mi ferisce il cuore. Oppure il groove che riesce a metterci, anche nelle ballate più melanconiche.
Qui invece alterna bene dolce e salato, malinconia e voglia di ballare, allegria e tristezza.
Magico.

Clicca sull'immagine per ascoltare il brano

Il brano di per sé non è tra i più famosi, ma in questo disco non ce n’e uno debole per cui, anche qui si gusta davvero il rock d’annata.

Grandi.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok