Bruce Cockburn - Last night of the world

Date 28-04-2022

por Gianni Giletti

Uno dei migliori rocker canadesi, in pista da più di 50 anni, qui spara un brano piuttosto vispo, che ti fa battere il piedino in maniera intensa. 
La chitarra ritmica in particolare, con uno straordinario groove, ti tiene attento per tutti i 4 minuti e 53 secondi della canzone. Ritmica tesa dunque, dentro la quale entrano tutti gli altri: basso a percussione, con divagazioni sparse, voce intensa, come da copione, violinetto che svisa, coretti leggeri ma presenti.
Tutto qui, ma ce n’è più che abbastanza per fartela ascoltare ancora e ancora.
Da stadio.

Clicca sull'immagine per ascoltare il brano

Il brano di per sé non è tra i più famosi, ma in questo disco non ce n’e uno debole per cui, anche qui si gusta davvero il rock d’annata.

Grandi.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok