Neil Young - Birds

Date 28-03-2021

por Gianni Giletti

Il coro che si apre nel ritornello ti porta in un altro mondo. Ti porta altrove, sopra le nuvole: viste spettacolari, spazi aperti, solitudine. 
Neil è unico in queste ballate sghembe, secche, brevi, che sembrano non avere un perché e invece ti affondano, perché colpiscono quella parte del tuo cuore più indifesa.
Lui lo sa, ci gioca un sacco e tu resti lì, come un mammalucco, a risentire, ancora e ancora.
Eterna.

Clicca sull'immagine per ascoltare il brano

Il brano di per sé non è tra i più famosi, ma in questo disco non ce n’e uno debole per cui, anche qui si gusta davvero il rock d’annata.

Grandi.

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok