Sulla loro pelle

Date 25-11-2019

por Annalisa Goria

In occasione della presentazione del libro Sulla loro pelle, il giornalista Paolo Lambruschi ed Ernesto Olivero dialogano insieme sul tema dell’immigrazione.
L’autore raccoglie nel suo lavoro le storie di quei ragazzi che attraversano le acque sognando di studiare, laurearsi, diventare competenti per tornare e migliorare il proprio paese.

Giovani che vogliono impegnarsi per il cambiamento, ma per farlo sono costretti ad andarsene.
In molti stati non viene riconosciuto il diritto di partire, anche se restare significa la miseria, o la morte.
Di questa miseria ci rendiamo complici ogni volta che “voltiamo la nostra faccia”, e ci chiudiamo nell’indifferenza negando loro la possibilità di una vita più degna.

Accogliere significa andare oltre i nostri preconcetti – l’immigrato come qualcuno che ci porta via qualcosa – per scoprire che oltre i numeri ci sono volti, persone, incontri possibili.
C’è un filo di giustizia da cercare. Come ricorda Ernesto, “saremo giudicati sull’amore. E l’amore non è una pacca sulla spalla”.

Annalisa Goria


Paolo Lambruschi

Sulla loro pelle
Il fenomeno migratorio d'Africa ostaggio della politica

1ª edizione agosto 2019
Collana ATTUALITÀ E STORIA
Formato 13,5 x 21 cm - BROSSURA CON ALETTE
Disponibile anche in formato eBook
Numero pagine 224
CDU 95A 179
ISBN/EAN 9788892219212

edizionisanpaolo.it

 

Foto: A. Pellegrini

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok