Segni di speranza

Date 08-10-2021

por Arsenale dell’Incontro

Ci è successa una cosa molto particolare in questo tempo. Abbiamo tanti sogni per il futuro dell'Arsenale dell'Incontro, in particolare da tempo desideriamo poter ampliare i servizi che offriamo in una direzione di inclusione sempre maggiore attraverso il potenziamento delle attività ludiche e sportive e del percorso di formazione professionale. Da diversi anni condividiamo questi sogni con tutte le persone che incontriamo, perché per diventare realtà i sogni devono anche incrociarsi con la Provvidenza.

Qualche settimana fa ci arriva una telefonata inaspettata da parte di un'organizzazione internazionale a cui avevamo raccontato del nostro sogno. Ci dicono che sono pronti a costruirci ora un campetto multifunzionale e un'area con una copertura zincata per svolgere attività all'aperto. Adesso? È stato questo il primo pensiero... sembra paradossale che in un tempo in cui tutto è chiuso e fermo ci venga proposto di costruire. In fondo non abbiamo ancora certezze. Speriamo di intravedere la fine della pandemia, ma ci siamo ancora dentro. Non sappiamo quando e come potremo tornare ad accogliere in presenza i bambini e i ragazzi che frequentano l'Arsenale.
Men che meno se si potranno svolgere attività nell'estate e quali. Eppure costruiamo.

Portando nel cuore quello che ci sta succedendo e vedendo anche le reazioni di chi ha visto cominciare i lavori, abbiamo capito velocemente che dovevamo lasciare da parte le remore perché quello che ci è dato è di essere un segno di speranza. Costruire per dire che crediamo che la luce continua ad essere più forte del buio. Costruire pregustando già la gioia dei bambini e ragazzi che ritornando all'Arsenale dopo tanto tempo lo troveranno ancora più bello, con qualcosa di nuovo fatto apposta per loro. Costruire vedendo già tutti giovani che attraverso lo sport e le attività ludiche si incontreranno con i nostri bambini e con l'Arsenale. Costruire condividendo con chi da tanti anni sogna con noi l'emozione di vedere che – dopo tanta attesa – un sogno prende forma e si realizza. Costruire con tanta gratitudine per la Provvidenza che non ci abbandona, anche in un momento come questo.

Seguendo i lavori torna spesso il pensiero che tutto questo è un po' surreale, ma è solo un attimo. Un istante dopo ci si tira su le maniche per continuare a vivere la fedeltà quotidiana a questa storia. Nella consapevolezza che la fedeltà è stata ed è l'unico vero concime perchè i sogni crescano e si realizzino e perché la Provvidenza ci possa usare come a lei piace per dare un segno di speranza in questo tempo difficile.

Arsenale dell'Incontro
NP maggio 2021

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok