Chica mala

Date 02-05-2021

por Marco Grosseti

TikTok. Bussa alla tua vita e non puoi non aprire. È il social con il più alto tasso di crescita in Italia e nel mondo. Sei follower di influencers che ti svelano il segreto per aumentare i tuoi followers e diventare anche tu influencer. Il gioco è farti seguire dagli altri, vince chi attira dietro di sé il maggior numero di persone, postando video di pochissimi secondi: tu che fai qualcosa con una musica di sottofondo. TikTok funziona al contrario, se segui qualcuno vuol dire che sei stato catturato da chi gioca ad accumulare cuoricini.

TikTok. Per entrare dovresti avere almeno 13 anni, ma non c'è nessun controllo. Tutti possono guardarti, a meno che tu non abbia reso privato il tuo profilo, sono in pochissimi a farlo e soprattutto i più piccoli non attivano nessun tipo di precauzione e di protezione: giocano a finire sulla bocca di tutti come un rossetto Chanel. Se sei fortunato mamma e papà attivano il Filtro Famiglia per difenderti da amicizie pericolose e definire il tempo che puoi dedicare ogni giorno alla tua app preferita, esaurito quello, TikTok ti sbatte la porta in faccia e devi aspettare domani, ma se nella vita sei abituato a cavartela da solo, dovrai farlo anche sul web.

Chi lo ha inventato e sa come funziona davvero, non ci fa giocare i propri figli. Chi è a posto con l'età, definisce spregevolmente dall'alto della sua adolescenza come Chica Mala (cattiva bambina) le piccole intruse che vengono a rompere con le loro cose da bambine.

TikTok. È un algoritmo programmato e aggiornato all'istante per ipnotizzarti e creare dipendenza, ripetizione sistematica di stimoli per generare una risposta e fare nascere un bisogno che non sapevi di avere. Sei come un animale dentro un laboratorio, comandato da una macchina che ti invia notifiche, suggerimenti e consigli. Tutto personalizzato solo e soltanto per te da qualcuno che non esiste ma ti conosce meglio di chi ti vuole bene e decide i prossimi video che saranno caricati sulla tua pagina. Sembrano le raccomandazioni al contrario di mamma e papà: non fare il bravo, scegli il male, il bene è banale. È assorbimento totale per cui scompare tutto quello che hai attorno e il dito non può far altro che continuare a far scorrere lo schermo. Metti via il cellulare ma lo riprendi subito in mano senza sapere il perché. Dice di promuovere la libera espressione, il trionfo dell'immaginazione e della creatività, rischia di essere omologazione, ripetizione ossessiva di ogni piccolo movimento fatto da un modello, perché farlo meglio vuol dire farlo uguale e solo il migliore riesce a farlo identico.

TikTok. Sei ossessionato dal numero di commenti e like che sei riuscito a racimolare. Non c'è bisogno di tenere il conto, una app lo fa al posto tuo, si chiama tiktok counter e controlla il numero dei tuoi followers in realtime. Per qualcuno sono solo soldi. Tanti soldi. Una montagna di soldi. Per qualcuno diventa l'unica ragione di vita. Fai schifo oppure sei il re. E saresti disposto a tutto per un cuoricino in più. TikTok funziona perché è veloce, facile, divertente. Per pochi secondi che finiscono online, ci sono ore di preparazione e riprese, curando nei minimi particolari outfit e hairstyle, notti passate a modificare il video con filtri e app. Tutorial che fotogramma per fotogramma ti danno consigli per aumentare le tue possibilità di essere visto. Puoi metterti in slow motion, rendere la voce metallica, sincronizzare le labbra con la canzone che fai finta devi cantare. Inserire il filtro bellezza, quello eletric blue, purple sky o mille altre cose ancora. Ogni secondo conta e tutto deve essere perfetto. Tu devi essere perfetto.

TikTok. Tu sei il prodotto e il brand che stai per mettere in rete, aspettando con ansia il giudizio degli altri tiktokers: pochi minuti per diventare virale e di tendenza e finire nello schermo e negli occhi del mondo o sparire in mezzo a miliardi di altri video nella più totale insignificanza. L'importante è avere definito quali sono i tuoi obiettivi: raggiungere 10k likes o 20k followers in una settimana. Entrare nei trend. k sta per migliaia, anche nel futuro usano il sistema decimale. TikTok spacca.
È stata scaricata 2 miliardi di volte, ha 800 milioni di utenti attivi nel mondo in 155 Paesi, il 90% di loro ci passa ogni giorno guardando in media più di un miliardo di video. Piace a tutti perché è pieno di cose inutili, stupidi, divertenti. Come le challenge. Mangiare un peperoncino o la capsula di detergente per lavatrice. Mettersi in cerchio con gli amici a testa in giù, lanciare un oggetto a caso e vedere in testa a chi cade. Oppure condividere i nostri momenti più importanti e speciali, la nascita del tuo primo figlio come l'ultima vacanza. Sembra nonsense. Ma qui le piccole cose che rendono leggera la nostra vita e quelle che gli danno un senso valgono uguale. Come nella vita vera. Abbiamo bisogno di esistere come di ridere.

TikTok. Buon divertimento e buona fortuna. Se non sei una chica mala alla ricerca della sua identità, non ti farà nessun male, ci passerai solo un sacco di tempo, grande come la montagna di soldi che qualcuno sta facendo grazie ai tuoi click. Se no metti via l'abito da principessa e tira fuori quello da guerriera, tieniti stretta la corona mentre io indosso l'armatura. È lotta per la sopravvivenza. Ti farai male e farai male a qualcuno. Un cuoricino in meno per te, è un cuoricino in più per me.


Marco Grossetti
NP febbraio 2021

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok