Italiano English Português Français

Le Ragioni della Pace

 

La storia del Sermig, dal 1964 ad oggi, è la storia di un cammino verso la Pace.

La trasformazione di un arsenale militare a Torino, che ha prodotto armi fino a tutta la seconda guerra mondiale, nel primo Arsenale della Pace, casa di accoglienza e dove ognuno può scegliere di abbracciare una nuova vita, ne è la pietra miliare, simbolo di un metodo e di una cultura di pace, che nella quotidianità cerchiamo di vivere e che proponiamo a tutti coloro che incontriamo, perchè crediamo fortemente che sia l'unica strada possibile per l'umanità intera.

La nostra storia dice che è possibile e per questa ragione, abbiamo realizzato questo approfonfimento sulle Ragioni della Pace, raccogliendo le riflessioni che nel tempo abbiamo scritto. Rileggendole, magari a distanza di decenni, ci si accorge di come, al mutare degli accadimenti specifici di ogni epoca storica, le ragioni della pace perdurano nella loro sostanza e continuano a parlare a ciascuno.   

 

Un lungo cammino

Il sogno del Sermig dal 1964.

 

Le ragioni della pace

L'unione di tanti per far sentire un grido di pace.

 

Ridisegnamo il mondo partendo dai giovani e dalla pace

Il 1° Appuntamento Mondiale dei Giovani della Pace che si è svolto a Torino nell'ottobre 2022, primo di molti appuntamenti che si sono susseguiti in tante città italiane e coinvolgendo migliaia di giovani, è l'ccasione di redigere la Carta dei Giovani e un documento di sintesi sulla pace presentato al presidente Brasiliano a Brasilia il 13 maggio 2003.

 

Giustizia preventiva è pace preventiva

Il documento finale del 2° Appuntamento Mondiale, svoltosi ad Asti il 3 ottobre 2004, dichiara: Viviamo in un periodo tragico e crudele, caratterizzato da guerre preventive e dal fanatismo terrorista. Nessuno è più al sicuro… Il nostro è un grido di paura, un appello al mondo: “Rifiutiamo la guerra preventiva e proclamiamo che solo la “pace preventiva” può portare alla pace”…

 

Il Sermig e la pace

La filosofia del Sermig sulla pace

 

La strada dell'odio non porta al domani

Per una "cultura" di pace diffusa

 

I 999 passi della pace

Un lungo cammino sulle strade del mondo per portare speranza

 

Pacificati pacifichiamo

Un'educazione quotidiana per gettare ponti dove ci sono fratture

 

Solo l'amore disarma

Il 4° Appuntamento Mondiale dei Giovani della Pace

 

Servire la pace

Educhiamoci alla pace

Riflessioni di Rosanna Tabasso sulla pace 

 

Dalla parte giusta

Sandro Calvani riflette sul testimoniare la pace a livello globale

 

La Pace al governo

L'idea di un "Ministero della Pace"

 

Pace cosa posso fare per te?

Ernesto e la fraternità scrivono per una speranza che non si arrende anche di fronte alle tragedie.

 

"Pace, pace, pace"

Dal Sermig il grido di Ernesto Olivero per un mondo nuovo (Agensir).

Voci di pace

Ernesto Olivero: preghiamo per testimoniare che l'umanità può rinascere (Avvenire).

 

La forza di chi partecipa

Guido Morganti ripercorre le riflessioni e la "clessidra del XX secolo" di Giorgio Ceragioli (figura a lato).

 

Le mostre sulla pace

Negli anni le nostre riflessioni sulla pace sono diventate anche delle sintesi in cartelloni, le nostre Mostre sulla Pace, che hanno abitato le nostre sedi e le piazze negli incontri pubblici che abbiamo organizzato. Sono diventate strumento per ragionare insieme ai giovani di ogni tempo sulle Ragioni della Pace.
Qui le principali raccolte. 

La Pace Conviene - del 2018

Un solo mondo nella pace - del 1988 (prima della caduta del muro di Berlino)

 

Riflessioni di mons. Pollano sulla pace

 

 

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok