I colori della nuova America

Date 23-06-2021

por Elisa D’Adamo

Il 20 gennaio 2021 l'America si risveglia a colori e vive un Inauguration Day pieno di significati, che passano anche dal look e dal body language delle protagoniste. Un atteggiamento composto e al contempo rilassato, un'attitudine solenne e consapevole ma anche energica e densa di richiami simbolici. La nuova First Lady sceglie un cappotto in tweed di lana blu oceano, in pendant con l'abito impreziosito da un corpetto di chiffon e dettagli in perle e cristalli Swarovski. Mascherina, guanti e pochette ton sur ton. Questa nuance tra il blu e l'azzurro comunica fiducia, sicurezza e stabilità, una scelta che non è passata inosservata.

Il brand scelto da Jill Biden crede nella sostenibilità e realizza capi solo su misura per ridurre gli sprechi. La prima vicepresidente donna afroamericana punta sul viola, un colore che unisce i due partiti perché somma del rosso, repubblicano, e blu, democratico. Cappotto e abito a tubino dalle linee pulite, collana di perle realizzata da un gioielliere portoricano figlio di immigrati, come lei. Guanti, mascherina e scarpe nere a contrasto.

L'ex First Lady Michelle Obama opta per un completo con pantaloni, lupetto a collo alto, punto vita segnato da una evidente cintura ed un lungo cappotto, tutto color vinaccia, di grande tendenza, firmato dallo stilista emergente afroamericano Sergio Hudson. Non solo Kamala Harris ma anche molte donne della politica e dell'establishment hanno scelto di indossare il colore viola, una su tutte la ex First Lady Hillary Clinton, perché questa tinta, insieme al bianco e al verde è il colore delle suffragette. Ricordiamo, infatti, che proprio le iniziali dei tre colori GWV (green, white, violet) rappresentavano il motto delle prime femministe: Give Women Vote!


Elisa D'Adamo
NP marzo 2021

 

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok