Francine Reed and Lyle Lovett - The Blues Brothers - Alan Parson Project

Date 14-01-2021

por Gianni Giletti

The Blues Brothers
She caught the Katy

Eccoli!!! Formazione mitica per un film ugualmente impossibile, con la faccia e le smorfie di John Belushi sul radiatore dell’auto che cavalca le highway per stendere i nazisti dell’Illinois e portare in salvo la scuola di suor Pinguina. La band era già famosa per il Saturday Night Live, intrattenimento televisivo molto popolare in USA, dove il loro sound inconfondibile era uscito prepotente. Questo è la canzone de titoli di testa, un r’n’blues possente, con i fiati che tirano come ciclisti gregari in fuga, armonica lancinante, parte ritmica granitica. Leggenda.




Francine Reed & Lyle Lovett
Why I don’t know
Urca se corre questo brano! Qui c’è da capire chi è l’uomo e chi la donna. Lei infatti ha una voce scura, molto maschile, ma molto d’effetto, che fa contrasto con la voce educata di lui, davvero un fenomeno. Il brano funziona perché non molla mai, la sezioni fiati spinge, quella ritmica pure, le voci si intrecciano senza paura...
Insomma, signori, si balla! Ciao


 

Alan Parson Project
May be a price to pay
Una mente che guida un pugno di brillanti professionisti. Qui sono la composizione, le idee musicali, il mix di elettronica e strumenti veri che fanno la differenza. Alan Parson per decenni ha campato in questo modo e, ascoltando questo brano, non si può dire che abbia campato male. Vi consiglio il disco che comprende questo singolo. Si chiama The Turn Of a Friendly Card. Davvero splendido.



Gianni Giletti
NP novembre 2020

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok