Lo stalking e la violenza sulle donne

Date 31-08-2009

por Redazione Sermig


Questo il tema del VII Convegno Internazionale Associazione Prometeo che si svolgerà sabato 27 settembre 2008 a Boario Terme, alla presenza del Ministro delle Pari Opportunità On. Mara Carfagna.

a cura della Redazione


LO STALKING & LA VIOLENZA SULLE DONNE:
Quando il dolore ha gli occhi di una donna


Boario Terme (BS), sala conferenze Hotel Rizzi, viale Carducci 9, ore 14 - 17

Con il Patrocinio del Ministero delle Pari Opportunità
e la presenza del Ministro On. Mara Carfagna

Un italiano su 5 è attualmente (o è stato) vittima di atti di stalking, ossia di molestia insistente. Tra le vittime, l'80% sono donne, e la durata media della molestia è stata di un anno e mezzo. Non solo: più della metà degli autori delle molestie (il 55%) è costituito da partner, o ex partner, mentre 8 su 10 ha una normale vita sociale. Questi i dati presentati dall'Osservatorio nazionale per lo stalking.

"Lo stalking - spiega Massimo Lattanzi, fondatore e coordinatore dell'Osservatorio - è un furto di identità: in ogni momento la vittima ha paura, e pensa all'aggressore perché teme ciò che questa persona può tramare ai suoi danni". La cosa più dolorosa è che "spesso, le vittime non vengono credute né dai familiari né dalle istituzioni e si scontrano con una condizione di omertà generalizzata terribile".

Lo stalking è "un fenomeno che ha spesso a che fare con la fine di una storia violenta. Se è vero che i casi di maltrattamento sono molto diversi tra loro, è anche vero che essi hanno un grande denominatore comune: la necessità della vittima di essere aiutata".

Eppure, spesso magistrati e organi di polizia non hanno la preparazione adeguata e necessaria per affrontare questi specifici casi di reato, in cui la componente psicologica riveste un ruolo di primo piano, sia nel caso dell'aggressore, sia nel caso della vittima. "Non sempre - afferma il magistrato Fabio Roia, membro del Csm - la magistratura e le forze di polizia sono preparate ad affrontare casi di stalking o di maltrattamento".
donne.jpg

A fronte di questi dati nasce il convegno promosso dall’Associazione Prometeo onlus a Boario Terme, sabato 27 settembre, che vedrà la presenza di esperti, tra cui il dr. Lattanzi, la dr.ssa Carmen Pugliese, magistrato della Procura di Bergamo, e soprattutto vittime che troveranno la forza di raccontarsi pubblicamente.

Info ed iscrizioni: Tel. 0364.880593
prometeobrescia@yahoo.it
associazioneprometeo.org




Vedi anche:
L’inferno dell’infanzia violata, intervista a Massimiliano Frassi

Incominciamo da “Capo”, di Ernesto Olivero

Ragazza uccisa a Torino, di Lella Menzio – Telefono Rosa

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookies. Continuando la navigazione acconsenti al loro impiego. Clicca qui per maggiori dettagli

Ok